Hobo non ha paura!

Condividi
Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0share on TumblrPin on Pinterest0Google+0Email to someone

ore 11: una delegazione di Hobo e’ entrata in rettorato per dire a Dionigi che ad essere abusivi sono lui e la sua corte. Alcuni inservienti dell’Alma Mater e il prorettore vicario sono intervenuti per chiudere gli ingressi ed impedire l’accesso ai giornalisti per la conferenza stampa. Come sempre, il pavido rettore non si e’ fatto trovare: al suo posto e in suo nome sono arrivati una dozzina di funzionari della Digos, che hanno identificato i componenti della delegazione di Hobo, minacciando di portarli via a forza e denunciarli. Questa e’ l’unica forma di comunicazione che il rettorato ha deciso di avere con student e precari. Ne prendiamo atto e – come abbiamo fatto nella conferenza stampa – ribadiamo, con ancora piu’ forza, che Hobo non si tocca.

[22 febbraio 2013]
Condividi
Share on Facebook0Tweet about this on Twitter0share on TumblrPin on Pinterest0Google+0Email to someone