La lotta paga, la vigilanza continua

La lotta paga, la vigilanza continua

Oggi, nella nuova giornata di sciopero dei lavoratori Unibo appaltati a Coopservice, abbiamo impacchettato con decine di metri di striscione Palazzo Paleotti – simbolo dello sfruttamento e dei contratti vergogna. Dopo una lezione all’aperto di fronte al palazzo, abbiamo raggiunto in corteo il rettorato, chiedendo ancora una volta un incontro con il rettore Dionigi per restituire diritti e dignità a chi quotidianamente porta avanti l’università. Di fronte a un ennesimo rifiuto da parte del rettore e della sua amministrazione, abbiamo piantato le tende nel chiostro del rettorato, determinati a non andare via finché non si fosse aperto un tavolo di confronto per rispettare le rivendicazioni dei lavoratori. Ci volevate vigilantes, ora noi vigiliamo sul vostro operato! In un primo confronto con il prorettore Ferrari, accorso sul posto, sono state nuovamente ripetute le rivendicazioni che da mesi portiamo avanti con scioperi, blocchi e picchetti. Il rappresentante dell’amministrazione universitaria ha invece ripetuto impegni vaghi, negando inizialmente qualsiasi concreta proposta. Nel pomeriggio, durante il primo seminario del fitto calendario di dibattiti, lo stesso prorettore Ferrari e il prorettore Nicoletti sono venuti a comunicare la proposta ufficiale del rettore Dionigi: l’apertura entro due settimane di un tavolo di confronto con i lavoratori e il loro sindacato Flaica-Cub, garantendo che non prenderanno decisioni sul nuovo appalto senza un preventivo confronto con i lavoratori.

È questo un altro importante obiettivo che abbiamo ottenuto solo grazie alla determinazione delle lotte. Ovviamente non abbassiamo la guardia e la mobilitazione va avanti fino al soddisfacimento di tutte le rivendicazioni dei lavoratori. Continuiamo quindi con la seconda giornata di sciopero, con i dibattiti già programmati e con ulteriori iniziative di mobilitazione, in vigilante attesa del tavolo di trattative. Sapendo bene che come le tende sono state temporaneamente tolte, possono velocemente tornare!

Assemblea student@-lavorator@-precar@