La Piazza Itinerante occupa la #Staveco! Sanzionate #Feltrinelli, #Eataly, #Bankitalia, #DeutscheBank

La Piazza Itinerante occupa la #Staveco! Sanzionate #Feltrinelli, #Eataly, #Bankitalia, #DeutscheBank

Oggi è stata un’importante giornata di lotta e mobilitazione per Bologna. Nonostante lo spostamento del vertice europeo inizialmente previsto per l’11 luglio a Torino, una piazza itinerante composta da diverse centinaia di precar@, student@, lavorat@ e migranti si è appropriata del centro e delle strade della città per gridare forte “No” al governo Renzi e alla Troika, al sistema Poletti e al Jobs Act, alla speculazione e alla rendita. Abbiamo sanzionato la Feltrinelli e Eataly/Coop Amabasciatori, per rivendicare reddito per precari e disoccupati e per opporci a Fico e al sistema Farinetti. Abbiamo sanzionato con vernice rossa e fumogeni Bankitalia e Deutsche Bank, simboli materiali della finanziarizzazione che strangola le nostre vite. La piazza itinerante è arrivata sui viali: qui abbiamo aperto il cancello dell’ex area militare Staveco, per occuparne gli edifici. La Staveco è infatti al centro di uno dei più grossi progetti di gentrification e speculazione urbana, con la svendita di alcuni stabili Unibo di via Zamboni e il decentramento di una parte dell’università-azienda. Concludere qui la piazza itinerante vuol dire dichiarare battaglia ai progetti di speculazione e aziendalizzazione.
Significa rilanciare immediatamente un processo di mobilitazione verso
i prossimi giorni e mesi.